Spiritualità elementi

«Dove si ama la Verità, Io Sono», dice il Signore.

«Sono venuto a portare fuoco sulla terra e tramite i miei strumenti voglio che si espanda»

«Io sono l’atto d’amore mai abbastanza penetrato, perché non ha confini, ma si moltiplica per sempre…».

«Amatevi con il fuoco di Dio», raccomanda Franca, amore vissuto in modo straordinario.

«Dobbiamo avere sete della Verità di Dio, dobbiamo avere sete della sua Parola».

Il Signore vuole da noi la perfetta osservanza dei Comandamenti … vuole verità assoluta e giustizia profonda. 

Essere disponibili al Signore: è questa una delle più grandi manifestazioni d’amore per Iddio, il quale sa ben che cosa fare di noi… Essere disponibili significa non solo accettare Dio, ma lasciare che il suo progetto si verifichi in noi.

La spiritualità del MC ha diversi filoni che partono dal grande Amore di Dio: La vocazione del MC è l'Amore e dall'amore nasce il desiderio di unità.

L’Amore è il linguaggio quotidiano e universale nel quale tutta l’umanità si riconosce e può incontrarsi. Su di esso si innesta l’azione dello Spirito Santo che deposita nei cuori la verità di Dio, conducendoli verso un sol popolo.

È l'amore che si fa misericordia, che si fa pace, verità, giustizia, gioia, perdo­no, condivisione, è un amore che tutto porta all'unità, filoconduttore del nostro essere evangelizzatori.

Oggi non basta più una spiritualità normale, oggi occorre una passione di spiritualità, spiega la fondatrice, i cui insegnamenti vogliono condurre non solo verso Dio, ma oltre: andare dentro Dio, entrare nel suo pensiero. Vivere l’esperienza del nulla operante per diventare vita operante.

Entrare nel pensiero di Dio (1Cor 2,15-16), spiegava, vuol dire conoscere le mire di Dio, conoscere la manovre di Dio, conoscere i disegni di Dio, conoscere le decisioni di Dio, conoscere le sublimazioni di Dio. Questa intimità con Abbà, come dolcemente chiamava il Padre, che Egli desidera dai suoi figli, lei per prima ce lo ha testimoniato in un vissuto d'amore, che ha assorbito tutta la sua vita.

È uno spogliarsi di sé stessi per riempirsi di Dio, è partecipare alla vita stessa di Dio, un guardare e agire nella storia con gli stessi occhi e mani di Dio e rendere presente Gesù Cristo e la sua Chiesa nel cuore dei fratelli e del mondo.

L'obiettivo è trasformare i cuori in veri adoratori del Padre in spirito e verità per entrare in intimità con Lui. Realizzando questo, il Signore rende possibile in maniera efficace anche i carismi che ci ha donato a servizio dei suoi progetti di salvezza.

Attraverso i suoi insegnamenti la fondatrice vuole indicare uno stile, un vissuto spirituale in tempi estremamente difficili per la fede e la vita stessa dell’umanità: lasciarsi riempire, travolgere, trasformare dallo Spirito Santo che infonde nuova speranza per l’oggi e l’avvenire.

Le Beatitudini, che rappresentano lo statuto di Dio, costituiscono lo statuto spirituale del MC. Si tratta di un ri-orientamento totale della propria vita, di un rinnovamento del cuore e della mente, e così, rinnovati, servire i progetti di Dio.   

Il cammino parte dalla ricostruzione della Chiesa che è nei cuori poi, rinnovati nella risposta al progetto di amore del Padre, si vivono in modo straordinario i punti della spiritualità del MC: Fede Amore Verità Giustizia Unità.

Poiché nella sua essenza  il MC è l’esaltazione del sentimento dell’amore, nella Chiesa vuole essere un cammino di santità e abbandono all'azione dello Spirito Santo per  giungere a scoprire, nella profondità di se stessi, l' Io Sono e a viverlo profondamente e pienamente.  Elemento costitutivo e orientante il MC.

«Se guardiamo bene in noi stessi, scrive Franca, nel silenzio, senza fretta alcuna, troviamo e scopriamo nel mondo interiore, una miniera di amore. Sta a noi poi conoscerla fin nelle più piccole sfumature. Sì tutta la vera felicità è dentro a noi perché Dio, che tanto ci affanniamo a cercare fuori, abita in noi, vuole abitare in noi... Se uno mi ama e ascolta la mia voce, dice il Signore,  verremo presso di lui e stabiliremo la nostra dimora ...».

Dall’Io Sono la Verità, nasce una caratteristica peculiare della spiritualità MC: la consacrazione a Cristo-Verità e consacrazione a Cristo nella verità.

Per diramare la Verità occorre l’unità (carisma di fondazione) perché la Verità ha bisogno di comunione per manifestarsi.

La base di questo cammino spirituale è la purezza di cuore e l’umiltà, l’osservanza e rispetto dei Comandamenti, nostra regola di vita perché l’obbedienza ad essi porta alla verità: prepara la via all’amore della giustizia e all'amore della verità. La Giustizia è Verità consacrata, e sentenziare la Verità è rendere Giustizia. Tutto all’insegna della Carità.

Si può qui applicare quanto diceva Giovanni XXIII sulla Dottrina sociale della Chiesa: la Verità è la luce, l’Amore la forza propulsiva, la Giustizia l’obiettivo.

Se vissuti, i Comandamenti portano al discernimento della volontà di Dio che è sacra, sia nell’ordinario sia nello straordinario e ad aderire perfettamente ad essa.

La spiritualità consegnata dalla fondatrice, di sapore biblico, in un certo senso spinge a vedere tutto come dono di Dio, un dono che può anche eccedere, per il bene dell’uomo, i confini da Lui stabiliti nell’ordine del creato e fa attenti a cogliere il celato e sempre nuovo manifestarsi del Suo amore nella storia.

Il fare è assolutamente necessario per l'uomo, ma la sua bontà dipende dall'essere che trae vita e vitalità da una  profonda preghiera. Quanto più è profonda tanto più ci fa entrare nel progetto di Dio, ci inserisce nella Sua azione.

Centro vitale del cammino spirituale del MC è una vita cristiana di preghiera. È la preghiera che riveste dell’armatura di Dio e non c’è preghiera più efficace della Parola meditata, dell’Eucaristia, possibilmente quotidiana, dell’adorazione. La Liturgia delle Ore, il Rosario e la ricchezza delle preghiere del MC completano il ciclo quotidiano.

 

Dagli Scritti della Fondatrice (Febbraio 1991)   

… «Non possiamo non  ignorare  che  siamo  in  tempi difficilissimi … è difficile vivere di fede specie nel momento presente. Se pensiamo a tanti che soffrono ci si stringe il cuore, e ancora una volta dovremo dire: «Dove vuoi che andiamo Signore? Tu solo puoi salvarci!». Ecco che l’unica arma è ancora la preghiera. Raccomando a tutti di pregare con la preghiera di Gesù. Dobbiamo inneggiare soprattutto al SUO NOME. Dice il Padre Nostro: «Sia santificato il tuo NOME, venga il tuo Regno». Come vedete, forse ancora non lo avete notato, nel Padre Nostro noi diciamo prima: «sia santificato il TUO NOME», dopo viene la frase «venga il Tuo Regno».

È  Gesù  stesso  che  ce  lo  insegna: prima  bisogna santificare l’IO SONO; solo dopo che faremo tutto questo verrà il suo Regno sulla terra. La pace vera verrà se santificheremo questo SUO NOME altissimo, santissimo e primissimo al di sopra di ogni nome o cosa.

Si regolino dunque i governanti, devono pregare essi stessi insieme, se vogliono ottenere lumi precisi per il governo del mondo. E pregare tutti noi per loro. Se così faremo otterremo la PACE, quella vera. Allora si potranno vedere i cannoni trasformati in carri agricoli, le spade trasformate in vomeri.

Vi invito ad adorare, amare, testimoniare, difendere insegnare, applaudire e glorificare l’IO SONO. Adoriamo sempre nel cuore e col cuore il Nome del Signore».

 

BIBLIOGRAFIA

Si rimanda alle pubblicazioni del MC, tutte ricavate dagli insegnamenti spirituali della fondatrice.

Intensa Luce

O intensa luce del mio Dio
vieni in mio aiuto.
Insegnami a parlare
aiutami a tacere
dirigimi nel camminare.

Arrestami per sostare presso di Te
affinché ogni parola detta o taciuta,
Ogni passo fatto o respinto,
tutto sia nella perfetta volontà di Dio.

Tutti i tuoi caldi raggi,
o Luce Divina,
mi diano l'equilibrio dei santi.


Preghiera ufficiale del MC, con approvazione ecclesiastica

Francesca Dal Ri Cornado

Francesca Dal Ri Cornado (Franca) (Brescia 1924-1993), donna semplice e di grande fede, sposa e madre (1) è la fondatrice del Movimento Carismatico di Assisi (MC) in un tempo in cui si parlava di morte di Dio, di inverno della Chiesa, si pretendeva di costruire una religione per l’uomo.

leggi tutto

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK

Loading…