Aggiornamenti

Aggiornamenti dal sito: http://www.together4europe.org/roma2017/

6 maggio 2016

Al Papa è stato consegnato il prestigioso Premio “Carlo Magno” per “auspicare insieme uno slancio nuovo e coraggioso per questo amato Continente.”

Sì, l’Europa, con la sua recente storia, ha attirato di nuovo su di sé l’attenzione del mondo intero, suscitando non poca preoccupazione. ”Che cosa ti è successo, Europa?” – è l’inquietante domanda che echeggia tra i convenuti.

Ci sembra che in questo giorno l’Europa abbia ricevuto una specie di Magna Charta: le tre parole-chiave “integrare, dialogare, generare” del papa richiamano ad un aggiornamento sull’’idea di Europa.

Per “integrare” ci vuole l’incontro, per “dialogare” serve riconciliarsi e senza “generare” non c’è futuro.

Dipende forse anche da noi far sì che il coraggio dimostrato in quest’occasione non svanisca presto, ma spinga a credere, insieme a tanti, nella realizzazione di un sogno che non rimanga solo quello  di un Papa.

 

25 giugno 2016

I responsabili del Comitato d’Orientamento

Dopo le notizie della Brexit, ‘Insieme’ diventa ancor più un segno di speranza contro la speranza. La fonte cristiana è quella decisiva riguardo all’identità. Sullo sfondo storico di questa settimana, Dio stesso rende Insieme per l’Europa un segno profetico.” (P. Heinrich Walter, del Movimento di Schönstatt)

 “Adesso è quanto mai importante che da Monaco parta un chiaro segno ad un Insieme per l’Europa, un segno della comunione, contro gli egoismi e le paure del nostro tempo. Mi pare significativo che sono Papa Francesco, Andrea Riccardi e Jeff Fountain a dire la parola decisiva all’Europa, e non i politici.” (Gerhard Pross, portavoce dell’iniziativa in Germania)

 “Questo referendum conferma che l’Europa unita non la fa né la politica né l’economia, ma i valori condivisi dagli europei. Insieme per l’Europa non poteva cadere in un momento migliore”. (Maria Voce, presidente del Movimento dei Focolari).

Insieme per l’Europa non è un lusso, non è un qualcosa ‘in piú’, ma è un investimento notevole nel presente e nel futuro dell’Europa.”

“Per essere veri amici bisogna conoscersi bene. Allargheremo il dialogo tra i Paesi dell’Est e quelli dell’Ovest. Insieme a altri Paesi dell’Europa dell’Est anche noi russi possiamo dare tanto all’Ovest.”

“Al nostro rientro in patria metteremo al corrente tutti gli altri Movimenti in Slovenia del nostro incontro qui. Inviteremo anche due vescovi (uno cattolico e uno luterano), affinché sappiano pure loro che i laici insieme alle Chiese in Europa si organizzano per un futuro migliore del Continente.”

“Sentiamo nostro il futuro dell’Europa. Sappiamo apprezzare l’esperienza e la sapienza degli adulti. E chiediamo a loro di avere fiducia in noi e di voler imparare anche da noi. Così l’Europa dei nostri padri può diventare anche l’Europa dei figli.”

Una cosa è certa: più che mai è richiesta l’ esperienza di riconciliazione e di amicizia di persone di Insieme per l’Europa.

Nel 2017 si vuole incrementare la comunione tra i Movimenti a livello locale e offrire nuovamente un “programma per le città“.

Il prossimo appuntamento degli Amici di Insieme per l’Europa sarà dal 9 – 11 novembre 2017, a Vienna.

 

22 Novembre 2016

 

L'equipe della Segreteria Internazionale di Insieme per l'Europa

 

Dopo l’evento ‘Incontro, Riconciliazione, Futuro’ a Monaco, 129 rappresentanti europei dei Movimenti e Comunità di varie Chiese cristiane, espressione di carismi nuovi e di antica fondazione, di Insieme per l’Europa si sono riuniti presso il Centro Mariapoli di Castel Gandolfo per programmi futuri alla luce dei recenti preoccupanti eventi (attentati, Brexit, rifugiati verso l'Europa, cambiamenti demografici, la Brexit, le differenze storico-culturali ed economiche tra l’Europa orientale e occidentale, le diverse concezioni della democrazia, le incognite delle elezioni Usa... ): ora più che mai davvero c’è bisogno di Insieme per l’Europa! In questo momento urge la domanda: come sarà il cammino di Insieme per l’Europa per il futuro? Quali passi concreti saranno da fare per i singoli Movimenti e Comunità, per le Nazioni e per Insieme? In occasione dei 60 anni della firma dei Trattati di Roma, inizio del processo di integrazione europea, considerati come uno dei momenti storici più significativi, si è deciso di festeggiare l’evento con una Veglia di preghiera internazionale ed ecumenica la sera precedente, a Roma e in tutte le città europee dove sono presenti Comunità/Movimenti di Insieme. Davanti al pericolo di uno sfaldamento è ripreso il desiderio di creare luoghi di incontro; si propone di incrementare la comunione tra i Movimenti a livello locale; si vuole offrire nuovamente un ‘programma per le città’ ispirato ai 7 (i sette Sì quale patto d’amore scambievole che Gesù ha dato alla fine della sua vita realizzato dai Movimenti a Stoccarda 2007) per dare il nostro specifico contributo alla pace e alla riconciliazione nel nostro Continente e non solo.

Intensa Luce

O intensa luce del mio Dio
vieni in mio aiuto.
Insegnami a parlare
aiutami a tacere
dirigimi nel camminare.

Arrestami per sostare presso di Te
affinché ogni parola detta o taciuta,
Ogni passo fatto o respinto,
tutto sia nella perfetta volontà di Dio.

Tutti i tuoi caldi raggi,
o Luce Divina,
mi diano l'equilibrio dei santi.


Preghiera ufficiale del MC, con approvazione ecclesiastica

Francesca Dal Ri Cornado

Francesca Dal Ri Cornado (Franca) (Brescia 1924-1993), donna semplice e di grande fede, sposa e madre (1) è la fondatrice del Movimento Carismatico di Assisi (MC) in un tempo in cui si parlava di morte di Dio, di inverno della Chiesa, si pretendeva di costruire una religione per l’uomo.

leggi tutto

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK

Loading…